1, 2, 3, 4 e si ricomincia a contare e… MORIRE!

Oggi parto da un numero AGGHIACCIANTE! CINQUEMILIONI
E’ questo il dato che emerge dalla spropositata differenza che esiste tra i paesi dell’Africa Subsahariana (dove nei primi 28 giorni di vita muore 1 bambino ogni 33 nati) rispetto a quelli dei Paesi “cosiddetti” Sviluppati con 1 neonato morto ogni 333!
Facile determinare, per calcolo matematico, che la media di mortalità infantile europea se potesse essere eguagliata anche nei paesi africani si salverebbero circa 5 milioni di neonati dalla morte sicura!

Il perché di tanta mortalità non devo essere io a spiegarla o elencarvela; a me interessa smuovere coscienze affinché si possa approfondire un po’ di più su certe “Campagne Solidali”, che ci hanno così tanto abituato alla frequenza e alla periodicità, che non sanno più trasmettere il vero messaggio che sarebbe da diffondere, che va ben oltre la raccolta di fondi!
Oramai, siamo assuefatti da questo “DONARE ad SMS”, che neppure ci interessa approfondire, ed  invece… bisognerebbe sapere che, in certe parti del mondo, sono più di 6 milioni i bambini che, al di sotto dei 5 anni, muoiono per malattie facilmente curabili e prevenibili, se solo si comprendesse che la malnutrizione, principale colpevole di queste morti innocenti, è una calamità che si abbatte sui popoli sottosviluppati, non sempre colpevoli e troppo spesso solo VITTIME della povertà, ma anche delle guerre e, soprattutto, dei disastri naturali ed i cambiamenti climatici, (dove tutti abbiamo le nostre buone colpe e partecipiamo ad avvicinare sempre più gli uragani all’Europa… lo scioglimento dei ghiacciai… l’inquinamento delle falde acquifere o dell’aria e via discorrendo…)

Credo che, se approfondissimo di più i motivi e le ragioni dei tanti mutamenti a cui siamo costantemente esposti, e ai quali prendiamo parte attiva (consapevoli o meno), si potrebbe riuscire ad essere in molti di più a donare, partecipare e convincersi che, ce la possiamo fare a DIRE LA NOSTRA in difesa del diritto di VITA piuttosto che spendere montagne di soldi inopportuni e inappropriati (tipo quelli per gli inutili Referendum, i decreti salvaBanche o salva Aziende,  i GettoniPolitici, ecc.) o non trovare il tempo per approfondire argomenti che fanno rabbrividire, se solo considerassimo che 155 milioni di bambini ( vale a dire 2 VOLTE E MEZZA LA POPOLAZIONE ITALIANA) soffrono di malnutrizione che porta, ogni maledetti 5 secondi, ad una morte sicura per uno di loro!

E’ come un gioco… basta solo contare e ripetere insieme a me:
1…2…3…4… e d’accapo!

1, 2, 3, 4 e… d’accapo…  
(e intanto sono già morti 2 bambini!)

Possiamo riuscire ad interrompere quell’incessante contare fino a 5!…
La campagna “FINO ALL’ULTIMO BAMBINO” ci sta provando, e noi possiamo farlo insieme a loro, con un SMS al 45544

Per approfondire: video campagna FINO ALL’ULTIMO BAMBINO

Annunci

Autore: Gianfranco Iovino

giornalista, scrittore e compositore di musica leggera italiana. http://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=2904&biografia=Gianfranco+Iovino

2 pensieri riguardo “1, 2, 3, 4 e si ricomincia a contare e… MORIRE!”

  1. Vorrei dedicare al tuo pensiero un bell’aforisma di Fabrizio Caramagna.
    “Quando in certe parti del mondo vedo lo sguardo triste di milioni i bambini, sento il dolore di tutte le scapole a cui sono state tolte delle ali”.
    Ciao Gianfranco

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...